L’utilizzo del caffè ha iniziato a diffondersi in Italia dal XVI secolo ed è stato influenzato da numerose tradizioni locali. Può essere un semplice piacere a fine pasto o una necessità per iniziare la giornata di lavoro o di studio. Noi, da grandi amanti di questo nettare degli dei, non potevamo non informarci su quali sono i veri effetti che ha sul nostro organismo e, data la natura del nostro blog, soprattutto sulla nostra pelle. Nel bene o nel male, ecco i 5 principali effetti del caffè sulla nostra pelle (basati su studi scientifici):

Coffee

  • E’ ricco di antiossidanti.
    Non significa che ne sia più ricco rispetto a frutta e verdura, ma grazie al caffè ne assumiamo sicuramente di più. Una dieta ricca di antiossidanti può migliorare l’aspetto della pelle, anche se non esistono ancora studi completi su come ne avvenga effettivamente l’assorbimento. Cosa sappiamo per certo? Sappiamo che combattono i radicali liberi che sono causa dell’invecchiamento cutaneo. (Fonte)
  • Può accentuare l’acne.
    Questo succede se non si consuma caffè nero, ma si aggiungono latte o panna quasi quotidianamente. Latte e derivati contengono ormoni che possono causare infiammazioni ed aggravare le situazioni già critiche di chi ha una pelle a tendenza acneica. Anche lo zucchero influisce, portando ad un’eccessiva produzione di sebo e alla creazione della situazione ideale per la proliferazione di batteri responsabili dell’acne. (Fonte)
  • Non tende a disidratare.
    Il caffè contiene caffeina, che è un diuretico, e molti gridano alla disidratazione. Alcuni recenti studi hanno appurato che la caffeina è un diuretico molto blando, oltre ad aver confermato che 12 persone su 15 non hanno dimostrato stimoli alterati nella diuresi (comportandosi esattamente come chi beve acqua). Se questo studio non vi convince e le vostre preoccupazioni rimangono, potete sempre bere più acqua! (Fonte)
  • Può stressare la pelle.
    Durante periodi particolarmente stressanti, il nostro corpo risponde aumentando la produzione di ormoni dello stress (come il cortisolo), aumentando la produzione di insulina, e il tutto porta la pelle a produrre più sebo, influenzando le entità delle infiammazioni cutanee. Secondo quanto osservato da alcuni ricercatori, le persone che bevono almeno una tazza di caffè durante momenti pieni di stress subiscono un incremento del 211% dei livelli di cortisolo rispetto a chi non ne beve. L’aumento dei livelli di stress e di produzione di insulina è una pessima notizia per chi già combatte con l’acne. (Fonte)
  • Diminuisce il rischio di cancro della pelle.Gli effetti del caffè, come abbiamo spiegato, sono visibili in superficie ma anche più in profondità. In uno studio pubblicato dal Journal of the National Cancer Institute, si sottolinea come la riduzione dello sviluppo del melanoma sia legata anche all’assunzione di caffè. Lo studio è durato più di 10 anni, su un campione di 450000 persone: chi consumava più di quattro caffè al giorno, correva un rischio di sviluppare un melanoma del 20% inferiore rispetto a chi non beveva caffè (non è stato preso in considerazione il decaffeinato). (Fonte)

Ricordate che questi non sono in nessun modo dei consigli da seguire alla lettera o parole del medico personale. E’ un articolo di pura e semplice curiosità e informazione! L’unico spunto che ci sentiamo di darvi, e del quale dovreste fidarvi ciecamente, è di provare la maschera viso e corpo Cup O’Coffee di Lush: profumatissima, con caffè e cacao per risvegliare la pelle!

 

 

(Visited 61 times, 1 visits today)