Dopo la strobing-mania, nel mondo del makeup è stata spianata la strada anche all’ossessione per il contouring. Nell’ultimo anno i trend hanno quasi imposto la ricerca di un’extra definizione anche nei visi più snelli, per quanto possa sembrare superfluo. Non si è mai troppo perfetti, dicono, ma scolpire i propri tratti non è sempre semplice per tutti. Per rendere la pratica alla portata di ognuno di noi, Maybelline ha inventato questo Contour Stick 2 in 1 dall’incredibile praticità e precisione: con un unico prodotto e due semplici gesti, è possibile ottenere un viso scolpito, illuminato e definito con un risultato professionale.

Maybelline-Master-Contour-2

Le tonalità disponibili sono tre (Light, Medium e Deep), ma in Italia sono reperibili solamente le prime due, ad un prezzo di circa 10.90€. Il packaging è dotato di tecnologia twist up, non è quindi necessario temperarlo (anche perché non credo esista un temperino di questa dimensione!). La punta è a V, con lo stick che si divide in tonalità per illuminare e tonalità per ridefinire il viso. Per quanto sia pratico, dopo svariati utilizzi finirà inevitabilmente per smussarsi ed appiattirsi, rendendo quindi un po’ più difficoltosa l’applicazione.

La formulazione di entrambe le tonalità è cremosa, facile da sfumare con un pennello piatto e denso ma soprattutto con una spugnetta, e non necessita di essere fissata con la cipria. Sui fondi liquidi e cremosi, ma anche su una pelle fresca e “nuda”, la stesura è più semplice che mai. Se ne sconsiglia l’uso sui fondi in polvere per ovvi motivi, ovvero la tendenza ad impastarsi e creare antiestetiche chiazze di colore. Il finish è matte, quindi molto sobrio, pratico ed adatto all’estate come all’inverno.

Swatch

Maybelline-Master-Contour-swatch

La tonalità crema va applicata sulle zone del viso che volete mettere in risalto ed illuminare, come la zona sotto gli occhi, gli zigomi, il naso, il centro della fronte, il mento. La tonalità marrone va applicata sulle parti che volete “rimpicciolire” (a livello di effetto ottico, s’intende) e scolpire, come la linea della mandibola, le tempie, la zona alta della fronte ed eventualmente il naso. Entrambe le sfumature hanno un sottotono freddo, quindi perfetto anche per le carnagioni più chiare ed esigenti. Il metodo migliore per sfumare alla perfezione ed ottenere un risultato sofisticato è utilizzare una spugnetta, che renderà la pigmentazione meno intensa e molto più modulabile.

E’ un ottimo prodotto per chi è alle prime armi con la tecnica del contouring, e per chi ha bisogno di un po’ di definizione veloce e per nulla eccessiva, ma anche per chi non vuole spendere cifre esagerate in kit per contouring con 6 tonalità che mai verranno sfruttate a pieno. Dopo averlo utilizzato svariate volte, posso dire di essere ormai entrata nel tunnel del “Contour On Fleek” e di non aver intenzione di uscirne!

 

(Visited 65 times, 1 visits today)