Presentate in anteprima a marzo, durante il Cosmoprof di Bologna, circa un mese fa sono finalmente uscite anche nei negozi le tanto attese tinte labbra Lip Lingerie di NYX. I colori proposti sono bellissimi e seguono il trend “nude” dell’anno, compreso il ritorno dei colori più terracotta/marroni di tendenza negli anni ’90 e riportati in auge dalle Kardashian. Perfette sulle carnagioni chiare e medie, queste tinte perdono d’effetto sulle più scure e spengono gli incarnati più giallastri.

NYX-Lip-Lingerie-2

L’applicatore è stretto e allungato, e permette di applicare il prodotto con grande precisione riuscendo a delineare in modo perfetto il contorno delle labbra senza bisogno di utilizzare una matita. La formulazione è quasi come una mousse e incredibilmente leggera, come la lingere sulla pelle, e il finish è matte.

Diversamente dalle Soft Matte, queste tinte tendono a seccare molto di più le labbra e diventare abbastanza scomode dopo averle addosso da qualche ora: idratarsi con un balsamo o un burro cacao migliora leggermente la situazione, ma non è la soluzione. Migliori risultati si hanno con uno scrub labbra (che potete fare velocemente in casa con miele e zucchero) e un buon primer (come per esempio quello MAC o la crema riparatrice labbra Biofficina Toscana), ma se avete le labbra a tendenza secca puntate su qualcos’altro dal principio.

NYX-Lip-Lingerie-4

Abbiamo scelto di acquistare tre tonalità molto diverse tra loro:

  • 04 Ruffle Trim: color cannella dal sottotono rosato, scalda le carnagioni più chiare ed è ottimo per tutti i giorni. E’ quello che su di noi dura meno in assoluto.
  • 02 Embellishment: un viola molto desaturato dal sottotono freddo, una tonalità davvero molto bella che però farà sembrare dei cadaveri il 90% di chi lo indossa… ma è un colore troppo carino a cui è difficile resistere!
  • 12 Exotic: un rosso mogano/mattone caldo abbastanza scuro, perfetto per un aperitivo o una cena.

La durata varia moltissimo da colore a colore, e soprattutto in base alla tipologia delle labbra: i tre colori che abbiamo scelto resistono a qualche chiacchiera, un caffè e una sigaretta, ma svaniscono al primo drink. Quella che sembra reggere meglio è senza dubbio Exotic, ma è anche la più secca tra quelle testate. Come abbiamo ripetuto spesso, la durata può essere un deterrente all’acquisto oppure no, ma è comunque da valutare: riapplicare più e più volte il prodotto durante la serata lo rende solamente più scomodo, mal distribuito e poco elegante.

Swatches

NYX-Lip-Lingerie-swatch

Il rapporto qualità-prezzo mi lascia un po’ perplessa: se per 8.80€ possiamo acquistare dei colori similissimi ad altri brand più costosi (come alcuni Liquid Lipstick di Anastasia Beverly Hills o Jeffree Star), dobbiamo tenere conto che la resa e la durata sono molto simili ai lipgloss matt di Essence. Non è un’esagerazione, ma solo la somma di vari test che abbiamo fatto su di noi.

Quindi, top o flop? Una via di mezzo: c’è chi ne parla benissimo, descrivendoli come le tinte della vita, ma sinceramente ci hanno lasciate abbastanza perplesse. I colori sono molto belli, appena indossate sono perfette e ben pigmentate, ma la durata e la sensazione addosso non ci piacciono proprio.

 

(Visited 514 times, 1 visits today)