Arriva la fine dell’anno, e arriva il momento di tirare le somme anche in campo makeup… mentre pensiamo ai prodotti migliori di tutto il 2015, eccoci qui con i Top e Flop di novembre e dicembre: sarebbe bello se provassimo solo prodotti top, ma purtroppo non succede mai… arriva sempre qualcosa a rovinare tutto lasciandoci deluse! Ma andiamo con ordine e vediamo insieme cosa ci è piaciuto e cosa no in questi ultimi due mesi.

Top&Flop di Elena

Top-Flop-novdic-Elena

TOP

Tinta labbra velour liquid lipstick in Dominatrix – Jeffree Star Cosmetics
Già recensite e idolatrate nella recensione di qualche giorno fa, queste tinte mi hanno stupita nel migliore dei modi. Il colore che sto amando più di tutti è Dominatrix, un marrone scuro che non passerà sicuramente inosservato quando lo indosserete: colore pieno, comfort elevato e lunghissima durata. Se siete fans dei colori scuri, non lasciatevelo scappare!

Fondotinta mattificante Re(marc)able – Marc Jacobs
Il top della vita: un fondotinta dal finish matt ad alta coprenza e lunga durata, che lascia la pelle super morbida senza seccare o mettere in evidenza le pellicine. L’ampia gamma di colori permette di scegliere al meglio la tonalità, cosa fondamentale soprattutto per i prodotti molto coprenti. Il costo è forse troppo alto, ma dovete considerare che ne bastano tre gocce per coprire il viso, e dura quindi molto a lungo… E poi, viziarsi ogni tanto non fa male!

The Blushed Nudes palette – Maybelline
Vista mesi fa a New York, ma mai swatchata, è finalmente arrivata anche da noi il mese scorso: i colori sono tutti sui toni del rosa e dal finish shimmer/satinato e possono essere utilizzati per uno smokey romantico o per un trucco luminoso e leggero. Come già detto nella review, non aspettatevi di trovare il dupe perfetto della Naked 3, bensì una buona palette da drugstore.

FLOP

Palette viso #TFnofilter – Too Faced
Devo ripetermi, o basta ricordarvi che nella recensione l’ho paragonata ai trucchi del Cioè? Le polveri mettono in risalto eventuali pellicine, non creano un effetto omogeneo alla “filtro Instagram” come dovrebbe, e l’unico che si salva è il bronzer se usato come tale. Questo sì che è stato un flop!

Ombretti High Pigment – Kiko
Nonostante le alte aspettative per questi ombretti, sono stati un po’ un flop: avendo riempito la palette da 24 dei vecchi Clics, speravo di trovare in questi dei degni successori con una formulazione rinnovata… invece mi sono dovuta ricredere. La pigmentazione e la durata non sono delle migliori (si salvano solo i satinati), e quello che noto è un continuo alzarsi dei prezzi mantenendo però sempre la stessa qualità. A Sara sono piaciuti un po’ di più, come aveva scritto nella review, ma io non sono proprio soddisfatta.

Duo balsami labbra Tarred&Feathered – OCC
Ho comprato questo prodotto attratta da un paio di video, in cui sembrava fosse la vera svolta nel campo labbra: la verità è che il bianco non schiarisce e il nero non scurisce, ma lasciano solamente le labbra lucide e con un fastidioso odore che ricorda la plastica. Ora, può darsi che il prodotto sia stato rovinato dal caldo (ordinato a inizio settembre, arrivato con secoli di ritardo), ma non mi viene voglia di tentare nuovamente l’acquisto.

 

Top&Flop di Sara

Top-Flop-novdic-Sara

TOP

Ombretto duochrome in Ritzy – Makeup Geek
Al lancio del prodotto, le youtuber americane erano letteralmente impazzite, e finalmente posso dire d’essere riuscita a salire sul carro pure io. Texture morbida e sfumabile, un gioco di riflessi irresistibile, incredibile pigmentazione: è un ombretto perfetto sotto ogni aspetto! Le foto non rendono giustizia al gioco di luce su quel pigmentatissimo ombretto dalla base marrone (calda, tendente al rossiccio) con riflessi verdi e dorati.

Bronzer Chocolate Soleil – Too Faced
Ammetto d’averlo amato principalmente per il profumo di cioccolato che sprigiona. Gola a parte, è un bronzer dal sottotono neutro (tendente un po’ al freddo), quindi adatto a tutte le carnagioni. Anche le più chiare ne rimarranno ampiamente soddisfatte, senza dimenticare che non è per nulla polveroso e si sfuma davvero facilmente. Questa minisize era disponibile (insieme al tanto amato Better Than Sex) da Sephora e non potevo farmela sfuggire!

Correttore Antiage – Maybelline
Non mi ero mai lasciata incuriosire dalla sua fama miracolosa, dal trattamento con bacche di goji e dall’applicatore a spugnetta un po’ scomodo. Mi sono dovuta ricredere, e mi pento di non averlo fatto prima: quello che vedete nella foto è nuovo, perché mi sono già portata avanti con le scorte che mi dureranno per tutta la vita. Coprente in modo assurdo, dalla consistenza cremosa ma che si sfuma in pochi secondi e senza finire nelle pieghette durante la giornata. L’applicatore è un po’ scomodo, sì, ma permette di dosarlo in modo corretto senza esagerare. Difficile da reperire (in molte profumerie è praticamente introvabile) e disponibile in sole due tonalità, merita un po’ d’amore da parte di tutte.

FLOP

Gel contorno occhi – Verdesativa
Certo, l’avevano proposto come “ottima base per il trucco” e su questo non posso dire nulla di male: il correttore non si è mai mosso, l’effetto rinfrescante era piacevole… Mi sono fermata al singolo campioncino dopo averne sopportato a fatica l’odore per qualche giorno, e dopo essermi ritrovata con il contorno occhi un po’ arrossato. L’effetto lifting è difficile da pervenire se non nel lungo periodo, quindi su questo non mi sbilancio.

Fondotinta Perfect & Natural 0% – Deborah
Presentato e testato in una nostra precedente recensione, mi ritrovo a doverlo bocciare anche dopo averlo testato con una cipria fissante. La fronte si lucida dopo poche ore, e diventa scomodo da tenere sulla pelle. Un vero peccato, perché amo la coprenza super leggera e la tonalità è perfetta per me.

Salviette struccanti rinfrescanti – Nivea
Seconda volta che testo il prodotto, seconda volta che mi ritrovo in mano delle salviette praticamente semi-secche. L’effetto rinfrescante è inesistente, e struccano in modo davvero pessimo: anche il mascara più leggero (e non waterproof) sembra essere il loro peggior nemico. Spostano il trucco su tutto il viso, non lo assorbono o raccolgono. Provare a struccarsi e ritrovarsi con il viso di un panda maculato non è diverte, ve lo assicuro.

 

Speriamo di non essere state troppo cattive, soprattutto per quanto riguarda i flop… ma ci piace essere sempre sincere al 100%. Dato che questo articolo sarà l’ultimo del 2015, ne approfittiamo anche per augurarvi uno stupendo e felice anno nuovo!

(Visited 117 times, 1 visits today)